RFT
La Relational Frame Theory (RFT) è una spiegazione funzionale psicologica del linguaggio e della cognizione umana. È un approccio progettato per essere un’analisi utile e pragmatica del comportamento umano in tutta la sua complessità, e fornisce gli strumenti empirici e concettuali per condurre un’analisi sperimentale per ogni tematica in questo campo. Inoltre, l’approccio contestualistico della RFT fornisce una spiegazione funzionale della struttura della conoscenza verbale e della cognizione, creando un importante legame tra le più disparate prospettive tradizionali della psicologia cognitiva e comportamentale (Fox, 2005).

All'inteno della comunità scientifica sono disponibili diverse teorie del linguaggio e della cognizione umana, l'RFT però offre alcuni vantaggi rispetto agli approcci tradizionali. Questi vantaggi possono rendere l'RFT interessante non solo per i teorici del comportamento, ma anche per psicologi cognitivisti, psicoterapeuti, educatori e chiunque sia impegnato nello studio della condizione umana (Fox, 2005).

Il sito dell'ACBS (Association for Contextual Behavioral Science) fornisce lo stato dell'arte sulla RFT in lingua inglese. Per informazioni in lingua italiana è possibile consultare le FAQ (troverete le domande e risposte più frequenti sulla RFT).

Per apprendere i concetti di base e l'approccio della Relational Frame Theory è disponibile (in lingua inglese) un tutorial interattivo gratuito sviluppato da Eric Fox (2005, per informazioni http://www.contextualpsychology.org/rft_tutorial).

Per conoscere le implicazioni primarie del RFT nell'area della psicopatologia e della psicoterapia è disponibile una introduzione alle basi teoriche dell'ACT